Your address will show here +12 34 56 78
Collaborazioni
  • Text Hover
Soprintendenza ai Beni archeologici, culturali e paesaggistici di Lecce, Brindisi e Taranto
La Soprintendenza con sede a Lecce garantisce la tutela del patrimonio culturale del vasto territorio denominato, fino ad un recente passato, la Terra d’Otranto. Le tre provincie di competenza sono caratterizzate da un territorio articolato in 146 Comuni di cui 97 della sola provincia di Lecce.

La storia propria di queste terre ci ha regalato un territorio ricchissimo di testimonianze culturali capillarmente distribuite in un territorio di eccezionale valenza paesaggistica, tanto da indurre la Regione Puglia, di concerto col Ministero, a redigere un Piano Paesistico Territoriale Regionale – primo in Italia ad essere adottato nel 2014 insieme a quello della Regione Toscana - che vede la Terra d’Otranto interamente tutelata: l’eccezionale valenza dei territori costieri, l’unicità dei tessuti edilizi, il valore dei singoli monumenti, per le testimonianze archeologiche, la straordinarietà dei paesaggi agricoli hanno condotto nel corso degli anni a dotare le Amministrazioni di una serie di strumenti per una capillare azione di controllo, culminata con l’adozione del PPTR; a questi si devono aggiungere quelli propri attraverso i quali la Soprintendenza espleta i suoi compiti istituzionali di tutela e conservazione del patrimonio culturale e paesaggistico.
La Soprintendenza, quindi, opera non solo su un vasto territorio ma su un territorio completamente vincolato, con la Regione Puglia che rende disponibili annualmente ingenti risorse per lavori di restauro e valorizzazione del patrimonio avendo da tempo legato, con eccezionale lungimiranza, lo sviluppo del territorio al rafforzamento della sua identità culturale, attraverso, quindi la conservazione e la valorizzazione del suo patrimonio considerato, con una spesso abusata definizione, volano di sviluppo.

L’attività istituzionale della Soprintendenza, quindi, si arricchisce di una ulteriore attenta, capillare e molto impegnativa attività ispettiva sul territorio per seguire tutte le fasi operative dei numerosissimi cantieri di restauro che vedono in prima linea le Amministrazioni locali e gli Enti Ecclesiastici, beneficiari dei fondi erogati dalla Regione. Attraverso tale attività, infatti, si garantisce che gli interventi, mirati alle finalità di sviluppo territoriale - considerate oggi fondamento dell’intera disciplina dell’economia della cultura – perseguano, al tempo stesso, il giusto equilibrio tra sviluppo del territorio e conservazione della sua identità culturale.
Si vuole evidenziare, infine, i rinnovati rapporti con tutte le Istituzioni, le Associazioni, gli Ordini professionali, le Università, gli istituti scolastici e tutti coloro che a vario titolo operano sul territorio, stanno riportando la Soprintendenza in prima linea in una condivisa quanto costruttiva attività di informazione, scambio culturale e formazione che ha visto, tra l’altro, una entusiastica adesione, a vario titolo, del personale tutto.

Contributo al progettoSoprintendente: Maria Piccarreta
CONSERVATORIO DI LECCE
Il Conservatorio Tito Schipa di Lecce è uno dei principali istituti musicali del Sud Italia: 1000 studenti e 130 insegnanti impegnati in tutte le tipologie della prassi e della teoria musicale.
Direttore del Conservatorio è il M° Giuseppe Spedicati, Presidente l'on. dott. Biagio Marzo.
Il Conservatorio di Lecce è intitolato a Tito Schipa, il celebre tenore di grazia che finanziò la fondazione dell'Istituto negli anni Trenta del secolo scorso.
Il Conservatorio, per valorizzare i vari aspetti della tradizione vocale, organizza corsi specialistici per cantanti d'opera, per interpreti del repertorio rinascimentale e barocco, del canto moderno e jazz.
Il Conservatorio annovera quattro orchestre: l'Orchestra Sinfonica l'Orchestra di Fiati, la Jazz Band e un'Orchestra Sinfonica Giovanile, e vari ensemble vocali di musica antica e moderna e un coro di voci bianche.
Cultura barocca e tradizione bandistica caratterizzano il Salento e il Conservatorio cerca di potenziare e coltivare, con le sue risorse formative, queste importanti realtà.
 

L' Orchestra di Fiati, è una delle punte d'eccellenza della formazione e della produzione musicale e discografica, come pure i gruppi di musica antica e classica, che si producono in vari festivals in Italia e all'estero.
L'offerta formativa comprende trentadue indirizzi, per il percorso Accademico di Primo e di Secondo Livello. Sono anche attivi Corsi di Formazione Pre-accademica ed una Summer School.
Particolarmente innovativo è il corso di studi della Musica Elettronica.
Molto attivo è il Progetto Erasmus con cui il Conservatorio si relaziona con numerosi paesi europei. Il Conservatorio ha attivato dei corsi di perfezionamento per studenti stranieri extracomunitari, per agevolarne l'inserimento nei Corsi Accademici di Triennio e Biennio.
Il Conservatorio dispone di una Biblioteca di 11.000 testi tra cui 500 manoscritti.
L'Istituto ha una sezione staccata a Ceglie Messapica e anche sedi decentrate a Brindisi e Maglie, così che il Conservatorio è una "rete" del far musica, profondamente radicata nella Regione.
I Festivals del Conservatorio sono al centro della vita artistica e sociale di una Regione, la Puglia, che ha fatto della promozione culturale e dell'accoglienza il suo impegno elettivo.

Direttore: Giuseppe Spedicati
ISTITUTO MUSICALE PAISIELLO DI TARANTO
-
-
LICEO MOSCATI DI GROTTAGLIE
Pareti dipinte da giovani mani curvate in angoli accoglienti. Il Liceo Moscati è così, una scuola viva, dove i giovani vivono da protagonisti discipline ed entusiasmi. Un’offerta formativa che propone ben sette indirizzi tra liceo classico, scientifico, scientifico internazionale, scientifico scienze applicate, scienze umane, opzione economico sociale e linguistico. Grazie all’interesse sempre pronto dei ragazzi, negli anni sono stati avviati e poi rodati diversi progetti che hanno arricchito la già ben corposa e vincente attività curricolare. Il vero motore del Liceo Moscati? Gli alunni, che si sono distinti negli anni in svariate manifestazioni a livello provinciale, regionale e nazionale: olimpiadi di matematica, fisica e chimica, informatica, filosofia, “certamina” di latino, concorsi di poesia, manifestazioni sportive. Oltre mille studenti, un corpo di circa cento docenti, supportati da collaboratori e assistenti amministrativi, tutti proiettati verso l’unico vero obiettivo: donare al futuro donne e uomini liberi, armati solo di libri e dignità. 
LICEO GIANNELLI DI PARABITA
-
-