Your address will show here +12 34 56 78
Partenariato
  • Text Hover
Soggetto capofila
:
PROLOCO DI GALLIPOLI
  • Text Hover
Info
La Pro Loco, svolge il suo operato senza fini di lucro, nell’ambito di numerosi e variegati settori: da quello di accoglienza e informazione turistica a quello culturale, sociale, eno-gastronomico, di recupero di tradizioni popolari e di mestieri artigianali, con il fine unico ed esclusivo, di promuovere cultura e valorizzare il territorio.
Per il raggiungimento di tali fini culturali e sociali promuove e coordina iniziative come: convegni, manifestazioni culturali, sportive e ricreative, incontri formativi e informativi, escursioni, gite, spettacoli pubblici, festeggiamenti, fiere, mostre, sagre, ecc. partecipa a concorsi e stipula convenzioni con Enti Pubblici e privati per il raggiungimento dei fini sociali sopraindicati e nel senso più ampio.
E’ proprio in questo “senso più ampio” che si inserisce la partecipazione della Pro Loco di Gallipoli, quale soggetto capofila, all’avviso pubblico regionale “Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo per l’anno 2018” con il progetto “Didone ed Enea, tra mito e realtà”. 
Contributo al progetto
Il soggetto capofila ha gestito le diverse fasi amministrative, di segreteria e generali di progetto, coordinando partner interni ed esterni, operatori e collaboratori.
Oltre al ruolo trasversale amministrativo, la Pro Loco ha garantito la fluidità della gestione del progetto, attraverso incontri tra i diversi partner coinvolti e l’esecuzione dettagliata delle azioni, in modo coordinato. Inoltre ha contribuito alla realizzazione dei testi ed alla supervisione della comunicazione.
Sogetti partner:
EMYS AMBIENTE 
  • Text Hover
Info
EMYS è un’associazione culturale che promuove, elabora e realizza iniziative, servizi, progetti ed attività nel campo della formazione, informazione ed educazione ambientale, in direzione di uno Sviluppo Sostenibile, ambientale, sociale ed economico.
Gli ambiti d’intervento in questi anni sono stati: cittadinanza attiva; mobilità, risorse idriche, raccolta differenziata dei rifiuti; energie rinnovabili; turismo sostenibile; filiera corta agroalimentare; habitat ed aree protette, flora e fauna locale, sistemi di gestione ambientale d’impresa; creazione d’impresa verde; Gestione di beni culturali ed ambientali.
Apporto al Progetto
La partecipazione al progetto “Didone ed Enea” ha visto coinvolta Emys sia in fase di progettazione che di realizzazione della scenografia virtuale/visuale, con le riprese sul campo e contestualizzazione ambientale, storica e culturale dell’area e del territorio di riferimento. Nelle riprese, abbiamo voluto mettere in risalto le caratteristiche culturali ed ambientali, oltre che le specie endemiche ed autoctone del territorio, oltre che la contestualizzazione storica li dove possibile. Inoltre abbiamo collaborato nella fase di comunicazione e diffusione delle attività presso le scuole.
ASSOCIAZIONE MUSICALE PARSIFAL
  • Text Hover
Area Artistica:
Per Parsifal la Polifoni non è solo una tecnica compositiva ed esecutiva, ma uno stile di operare nel mondo della cultura a 360°.
La parola Polifonia centra perfettamente l’operare dell’associazione tanto a livello musicale quanto a livello operativo nell’impresa culturale. La musica e,  nello specifico, il canto corale sono il motivo e l ‘obiettivo dell’ associazione, costituita di fatto nel 1997 quando nacque il primo nucleo di quello che oggi è il Coro Polifonico Parsifal e più in generale il “Sistema Parsifal”.
Polifonia è il termine musicale che descrive la coesistenza di linee melodiche indipendenti all’interno di un unico affresco armonico, stilistico e rappresentativo.
Il canto corale, e specificatamente polifonico, non è l’unica finalità dell’associazione. La sua attività volta alla crescita culturale comprende infatti diverse dimensioni: la formazione musicale (esercitata mediante le sessioni di studio e di prova del Coro Polifonico), la concertistica, la cooperazione con orchestre ed altri soggetti culturali, la progettazione, la distribuzione.
Contributo al progetto:
L’Associazione Parsifal ha curato tutto il comparto artistico, dalla scelta della regia affidata ad Antonio Petris, al coinvolgimento di Antonio Caprarica quale autorevole firma giornalistica, alla quale è affidato il compito di “indagine” nella storia, nel “mito” e nella realtà, disegnando a mo’ di inchiesta, tra storia e contemporaneità, i tratti psicologici della Didone storica, Didone antitesi dell’Inghilterra del tempo, Didone oggi.
Parsifal ha anche curato l’individuazione del personaggio di Didone, il celebre soprano Rachele Stanisci, e di Enea, il baritono pugliese Carlo Provenzano.
Ha inoltre scelto insieme al comparto esecutivo e produttivo del progetto i personaggi di comprimariato, mediante audizioni tenutesi presso i conservatori di Lecce e Taranto.
Ha curato la formazione dell’Orchestra e del Coro, nonché ha sovrinteso a tutte le componenti necessarie alla messa in scena dell’opera.
ASSOCIAZIONE IL MUSICANTE
Area produttiva, interattiva e distributiva e Festival Terra tra due Mari
  • Text Hover
L’Associazione il Musicante promuove in terra salentina il Festiva terra tra due Mari
La prima edizione del Festival Terra tra due Mari, nel 2012, si è svolta nelle città più suggestive della penisola salentina, Gallipoli, Leuca, Otranto e Castro. Da qui il nome del Festival: la terra tra due mari, il Salento, penisola della penisola, rammenta l’antico toponimo di Messapia, segmento di frontiera internazionale, di partenza ed approdo, d’unione e scisma, tra Ionio e Adriatico, Oriente e Occidente, Cristianesimo e Islam. Coniugare promozione del territorio, arte e cultura è la vocazione del Festival Terra tra due Mari.
“E proprio tra le maglie del mito e della realtà che l’opera chiarisce, lo spettatore ha di fronte a sé una produzione risultante da una straordinaria concertazione di attori esclusivamente salentini. 
Oltre al cast d’eccezione sono gli Istituti scolastici e le Accademie musicali del territorio che hanno interagito in maniera fondamentale col progetto: il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e l’Istituto musicale “Giovanni Paisiello” di Taranto i cui migliori allievi completano il cast dell’opera. L’organico corale è quello di LeoChorus, esemble filologico specializzato in musica barocca e rinascimentale. I costumi portano la firma di Carlo Pignatelli a cui si aggiunge una eccezionale elaborazione dell’Istituto “Giannelli” di Parabita e dell’opera artigianale di Meghy Costumi d’epoca di Mesagne. Le azioni coreografiche e la traduzione e revisione del testo per i sovratitoli è a cura dell’Istituto “Moscati” di Grottaglie. E’ presente, inoltre, la componente tecnologica negli elementi virtuali della scenografia ad opera di Springo di Alezio sotto la direzione artistica di Emys Ambiente e Renato Pacella.
Questa produzione, esprime il carattere fiero, colto ed estroverso del Salento multitasking di oggi, e proprio su questa strada di unione di intenti e attori si pone l’obiettivo del festival “Terra tra due mari”, un festival che guarda alla natura ambientale, artistica e umana del territorio. “Didone ed Enea” rappresenta quindi una sintesi perfetta degli obiettivi del festival, che intende continuare, come una sorta di viaggio verso Itaca - la terra del sole - a collocare il Salento, come un tempo, al baricentro del mediterraneo.”